La rivelazione

Quando l’ultimo erede é stato ritrovato, una lettera viene inviata a tutti gli eredi per rivelare loro l’origine della successione. In allegato, si invia una procura che ci permetterà di rappresentarli nel corso della successione e che avrà inoltre il vantaggio di offrire al notaio un solo interlocutore: il genealogista, incaricato di difendere gli interessi degli eredi (che sono cosi’ liberati dal peso di occuparsi della successione, da spese, spostamenti, ecc.).

Trasmissione della pratica al notaio

Quando tutti gli eredi hanno firmato il nostro contratto di rivelazione di successione e la procura, la ricerca degli eredi é terminata.

La nostra pratica completa, accompagnata della tavola genealogica, puo’ quindi essere inviata al notaio, allo scopo di avviare la liquidazione della successione.